Il magico potere del riordino – Parte Quinta

Siamo arrivati all’ultima parte del libro di Marie Kondo.

Se avete perso le precedenti, cliccate qui:

Parte prima

Parte seconda

Parte terza

Parte quarta

Questa parte conclusiva è molto bella ed importante secondo me.

Konmari dice che spesso le persone che incontra per lavoro si lamentano di non sapere cosa vogliano davvero fare nella vita. Secondo lei, (e anche secondo me) le nostre passioni vere non cambiano. Da bambina lei era la responsabile dell’organizzazione della classe! 🙂

Ripensiamo anche noi a cosa ci piaceva fare da bambini. Grazie al riordino si può ritornare alle proprie vere radici, com’è capitato ad un’amica dell’autrice che lavorava per una grande azienda informatica e, dopo la fase del riordino, si accorse che le erano rimasti solo libri sull’assistenza sociale. Si licenziò dall’azienda e fondò una sua società di baby-sitting. Ci sono molti esempi di questo tipo e la conclusione è che ‘Le vite di chi riordina in una volta sola, in poco tempo e senza tralasciare nulla, sono destinate a cambiare radicalmente’.

L’operazione di scegliere ciò che ci piace, ripetuta molte volte, accresce la fiducia nella propria capacità di giudizio e una migliore capacità di giudizio corrisponde ad una maggiore autostima.

Tornando al riordino, non è difficile capire se le cose che abbiamo ci emozionano ancora oppure no. Il difficile è decidersi a buttarle via. I motivi che ci spingono a non buttarle sono 2: attaccamento al passato e ansie per il futuro. Ogni volta che ci si imbatte in un oggetto che non si riesce a buttare bisognerebbe chiedersi a quale di queste 2 tendenze stiamo soggiacendo oppure se si tratta di un mix di entrambe. Non bisogna né accumulare né buttare via tutto, ogni cosa deve essere presa in mano e considerata singolarmente. Questo ci permette di capire quali sono i valori che guidano la nostra vita. Prima si affrontano le nostre cose, meglio è. Cominciamo subito.

Potrebbe anche capitare di buttare qualcosa e scoprire in seguito che ci sarebbe servito. Anche in quel caso, esistono delle soluzioni pratiche da scegliere nel momento preciso in cui ci accorgiamo. Non è una questione di vita o di morte non avere qualcosa.

In alcuni punti del libro, Marie Kondo parla di una certa sacralità della casa, di salutarla anche inchinandosi quando si rientra dopo il lavoro ecc. Per noi occidentali, per me almeno, non è facile capire questa parte. L’unica cosa che mi ripropongo di fare è, quando opero le mie scelte di decluttering, chiedermi con quali oggetti starebbe meglio la mia casa e, se la casa fosse animata, (cosa che è difficile da pensare, me ne rendo conto) cosa vorrebbe ospitare dentro di sé.

Quando si fa il ‘riordino’ spesso si dimagrisce. Accumulare oggetti o vestiti e mangiare o bere in eccesso hanno un obiettivo in comune: alleviare l’ansia, quando si eliminano gli oggetti in eccesso si capisce anche qual è la quantità sufficiente di oggetti, ma anche di cibo o bevande.

Può capitare anche di conservare dei vestiti o oggetti non particolarmente belli o utili secondo i canoni comuni. Non importa. Ciò che importa è che possederli ci renda felice.

L’ultima raccomandazione, già fatta più volte nel libro, è che il riordino venga fatto nel più breve tempo possibile. La vita vera inizia dopo il riordino.

Siccome non vedo l’ora di ‘sentirmi più leggera’ in tutti i sensi e di essere circondata solo da ciò che davvero mi piace, inizio. E poi vi dirò come me la sto cavando!

Annunci

3 pensieri su “Il magico potere del riordino – Parte Quinta

  1. Quant’è vero il nesso tra accumulare oggetti e abbuffarsi di cibo!

    Sto leggendo i tuoi post #konmaritunnel dal primo, visto che io sono ancora all’inizio cerco ispirazione! 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...